Perchè cambiare? - Affidamento.net
 

20/12/2010 Funziona, perchè cambiare?

OGNI BAMBINO HA DIRITTO DI CRESCERE NELLA PROPRIA FAMIGLIA

Sono anni che le famiglie affidatarie (e non solo loro) lo chiedono.
Sono anni che una Legge lo ha sancito (L. 184 del 1983 e ss.mm.)
Sono anni che a Genova questo diritto è sostenuto.

PERCHE’ CAMBIARE?

I giochi della politica non devono passare sopra ai diritti dei bambini e delle bambine, a loro non interessa la finanziaria, di chi è la competenza, i rimpalli delle responsabilità dei politici. LORO VOGLIONO (e ne hanno diritto) AVERE UNA FAMIGLIA CHE SI PRENDA CURA DI LORO!
Abbiamo già denunciato il NUOVO ABBANDONO di queste bambine e di questi bambini, nuovo abbandono che si sta concretizzando con il mancato rinnovo della convenzione con gli psicologi che da 14 anni stanno seguendo i minori in situazione di difficoltà.

GARANZIE DI CONTINUITÀ: ANCORA NESSUNA

L'Assessore Roberta Papi aveva promesso che ci avrebbe incontrato, e il 15/12 ha mantenuto alla promessa. Ma in quella riunione ci sono state spiegate solo le normative europee e italiane che avrebbero costretto l'amministrazione comunale a tagliare il servizio psicologico per l'affido ma, purtroppo, dall'incontro NON sono scaturite le garanzie di continuità del servizio da noi chieste a gran voce a nome dei bambini in affido.

UNA SECONDA PROMESSA

Durante l'incontro, visto che non erano state date le Garanzie richieste, abbiamo chiesto e ottenuto dall'Assessore la promessa di un nuovo incontro, con tutte le parti interessate (ASL, Regione, Operatori). Tale incontro è stato fissato per il 29 dicembre prossimo (a due giorni dalla scadenza definitiva del servizio).

NON CHIEDIAMO NULLA PER NOI...

... esigiamo solamente che i diritti dei bambini siano rispettati. La nostra azione, proprio per questo, ha ottenuto il sostegno e la solidarietà della Dott.ssa ANNAMARIA FAGANELLI, GARANTE REGIONALE PER I DIRITTI DEI MINORI, che il 16 dicembre ha dichiarato: “Nella mia qualità di Garante dei Diritti dei Minori non posso che associarmi alla protesta delle famiglie affidatarie per la progettata soppressione del Servizio Psicologico presso le ATS.”

NON ASSISTEREMO COME IMPASSIBILI SPETTATORI...

... alla cancellazione di un servizio indispensabile per le bambine ed i bambini in difficoltà. Il nostro Gruppo sta crescendo e la nostra azione ha già superato i confini della città: il 16 dicembre si  sono uniti a noi l'Associazione Progetto Famiglia di Sanremo (40 famiglie) e CO.FA.MI.LI (Coordinamento delle Case Famiglia per Minori della Liguria).